Ciao zio

person Pubblicato da: Sophie Rosti list In: Cronache ROSTI Il: comment Commento: 0 favorite Visite: 457

Ciao zio, sarò sincera, stavo pedalando con quell’eccitazione mista di paura e di piacere  su quella lingua di terra sempre più stretta tra il fiume e il canale quando mi sono entrati nell’auricolare i tuoi 7 messaggi vocali a raffica e per l’adrenalina quasi faccio un volo da copyright Rosti e comunque la mia risposta è sì, cominciamo subito.

Preliminari diretti e veloci, con una citazione by Mourinho rifoderata al Rosti Bar, “Chi parla solo di ciclismo, non capisce niente di ciclismo” e due carezze/schiaffi di giornalismo pre-digitale da B. Pizzul: “Devi dire quello che provi quando l’evento accade” “Perché le emozioni non si possono preparare” 

3_1.png

Parlando a ruota libera e senza freni del fenomeno bici ad ogni livello quello che vedo andando in bici in montagna, in città, su strada, nei boschi, ma anche seguendo il Giro, il Tour, le classiche, il ciclo-cross, il triathlon, la MTB, è che tutto converge in una sola pulsione che si manifesta in mille modi ma è la stessa per ogni biker: ed è una pulsione di libertà, insopprimibile. Partirei da qui, dal senso di libertà, per dire il mondo Rosti.

4.jpg

Sai quando Mel Gibson nel finale di Brave-Heart muore gridando “libertà”, ecco, non per fare la saputella, ma forse non tutti sanno che la parola “slogan” viene proprio da lì, dall’antico gaelico delle high-lands scozzesi: lo sloagh-ahnn è il boato del tuono, l’urlo del cielo, l’urlo di libertà lanciato dai guerrieri morti che diventa grido di battaglia e tramuta la moltitudine amorfa in una massa compatta, capisci, parliamo di qualcosa di molto potente, l’arma base della pubblicità.

5.png

Ho fatto un ricerca rapida sugli slogan, i pay off, le head lines  dei competitor nel settore abbigliamento per il ciclismo  è tutto un rosario di “passione” e “made in Italy”, nessuna affermazione d’identità inconfondibile ma soprattutto nessun accenno a valori, bisogni o emozioni riferite a chi va in bici.

6bis.jpg

Eppure in fronte a ogni ciclista io vedo scritto “Libertà vò cercando” compresi quelli che parlano solo di rapporti, watt e altimetrie, e che sembrano mono-maniaci freddi, senza pensieri né sentimenti. In realtà, se solo guardi bene, sono guerrieri del tipo antico, pronti a tutto.

7.jpg

Perfino quei soggetti hyper-vanity che potrebbero pubblicizzare qualsiasi cosa, con il look sempre perfetto, casualmente street style o strettamente vintage. Poi li conosci e rivelano un rigore etico, non solo estetico, d’altri tempi,  e si dimostrano capaci di assolute fedeltà a scelte difficili, controcorrente.

8.jpg

Non importa quanti soldi hai, che bici hai, se fai sport o consegni pizze. Affrontare le domande e i problemi della vita come si affrontano le salite, metro dopo metro, minuto dopo minuto, senza mai mollare. Questo ci rende fratelli.

9.jpg

Andare in bici significa essere disposti a fare fatica. Smentire l’etichetta di popolo sazio, viziato, pigro. Non solo. La verità è che molte persone si sono rese conto di qualcosa d’importante che gli operatori di settore non hanno ancora compreso fino in fondo.

10.jpg

La bici non è solo svago, sport, tempo libero, turismo, moda e mobilità. La bici è ciò che ti permette finalmente di parlare con te stesso. La bici è la migliore psico-terapia presente sul mercato. Più faticosa, più efficace e anche più appagante.

11.jpg

In attesa che lo slogan giusto venga giù dal cielo durante un temporale, ho provato a consultare un altro genere di guerrieri, passando in rassegna i titoli di 3000 romanzi, e ne ho segnati due: “Abitare il vento” e “Chiedi alla polvere”. 

intro1web.jpg

Va bene, vengo a fare un giro in maglificio, lo slogan con il senso perfetto di Rosti per il ciclismo, se esiste, si trova sicuramente lì. 

Commenti

Nessun commento in questo momento!

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre
close Shopping Cart
close Shopping Cart

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password